Lorenzo Lotto

Una L che ibrida le iniziali del pittore veneziano con un angelo rubato ad un suo dipinto, una corona di cornici rotonde, mutuate dalla Madonna del Rosario nella chiesa di San Domenico a Cingoli, e un motivo grafico generato dalla sovrapposizione mobile di sagome a forma di 8, un nonsense ispirato alla trascrizione in numero del nome dell’artista: questi gli elementi visuali di una mostra vestita in beige e celeste per l’opera di Lorenzo Lotto alla Reggia di Venaria

Img: PEPE fotografia

I commenti sono chiusi.